Cerca
Close this search box.

Diritto Condominiale

Una strategia collaudata e orientata al risultato

Che tu sia un amministratore o un condomino, lo Studio Legale C&M offre servizi altamente specializzati e personalizzati per ogni questione di natura condominiale.

La necessità di contemperare interessi diversi impone agli Avvocati di padroneggiare conoscenze non solo giuridiche, ma anche di mediazione e contrattazione, soprattutto alla luce dell’introduzione, in questa materia, del procedimento di conciliazione obbligatoria, che impone alle parti di tentare sempre il raggiungimento di un accordo in sede conciliativa prima di avviare una procedura giudiziaria.

Scopri gli ambiti in cui i nostri Avvocati forniscono assistenza quotidiana sia a condòmini, sia ad amministratori.

Regolamento di Condominio

La redazione di un regolamento assembleare o l’interpretazione del regolamento (assembleare o contrattuale) già esistente vengono spesso richiesti all’amministratore, che deve altresì occuparsi di inviare formali diffide ai condomini che non ne rispettino le disposizioni ivi contenute.

Impugnazione delibere assembleari

Nullità e annullabilità delle delibere assembleari possono essere sollevate dai condomini dissenzienti (astenutosi o assenti) e la legittimazione passiva fa capo all’amministratore.

Procedimenti di mediazione

L’obbligo della mediazione civile e commerciale è stato reintrodotto per alcune materie, tra le quali è compresa quella condominiale, con conseguente necessità per le parti di rivolgersi al mediatore prima di instaurare eventuali giudizi dinanzi al Tribunale.

Diffide di pagamento

In cima agli obblighi dell’amministratore di condominio vi è senz’altro la riscossione dei contributi condominiali. Spesso l’invio di solleciti bonari ai condomini morosi può evitare all’amministratore di rivolgersi al Tribunale con conseguente risparmio di cassa a carico dell’intero condominio.

Recupero crediti mediante decreto ingiuntivo

Quando il sollecito bonario non sortisce effetto, l’amministratore può richiedere ed ottenere un decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo, onde evitare di incorrere in gravi irregolarità per aver omesso di curare diligentemente l’azione giudiziaria e la conseguente esecuzione coattiva.

Contenzioso civile

L’amministratore rappresenta il condominio e in ciò trova fondamento, in caso di contenzioso, la legittimazione, a seconda, attiva o passiva. In caso di necessità gli è addirittura riconosciuta la possibilità di costituirsi in giudizio senza previa autorizzazione dell’assemblea, salvo poi ottenere la necessaria ratifica del suo operato.

Rapporti di vicinato

La pacifica convivenza tra i condomini è tutt’altro che scontata e non di rado è necessario ricorrere alle vie legali per dirimere incomprensioni e controversie sorte tra i condomini. Le capacità di negoziazione in queste situazioni sono fondamentali.

Cause di malagestio

Assistiamo amministratori e condòmini nelle azioni di responsabilità per la gestione del condominio, gravi inadempienze, irregolarità nella ripartizione delle quote condominiali e nella tenuta della contabilità, omissione della cura e manutenzione della parti comuni dell’edificio, attuazione delle delibere approvate, e altro ancora.